Dopo la semifinale di calcio della Coppa del Mondo 2018 tra la Croazia e Inghilterra, i giornalisti russi hanno chiesto al calciatore croato Ognjen Vukojevic se volesse scusarsi pubblicamente davanti al popolo russo per la frase pronunciata a sostegno del popolo ucraino “Gloria all’Ucraina” in un video registrato dopo la vittoria della Croazia..

L’ex calciatore della “Dynamo” Kyiv” Ognjen Vukojevic si e’ rifiutato di scusarsi per le parole a sostegno dell’Ucraina lanciate in un video – “Gloria all’Ucraina”, ed ha risposto che la politica a lui non interessa, allontanandosi dalla sala stampa e dai giornalisti russi.

“Non sono interessato alle questioni politiche. A me interessa solo il calcio !” – ha dichiarato  Ognjen Vukojevic, che ricopre la carica di scouting (visionatore di giovani talenti di calcio) per la Dynamo Kyiv.

Per le sue parole pronunciate in quel video a sostegno dell’Ucraina, a Ognjen Vukojevic è stato negato la partecipazione ad assistere le partire della Coppa del Mondo 2018 in Russia.

Dopo tale decisone del Comitato organizzatore, Ognjen Vukojevic si e’ dimesso dal suo incarico sportivo nella nazionale della Croazia.

Di conseguenza, la FIFA (Federazione Internazionale della Federcalcio) ha emesso una multa di 12.800 euro per il gesto compiuto da Ognjen Vukojevic.

Tuttavia, Ognjen Vukojevic nonostante la sua decisone, continua a sostenere la squadra nazionale della Croazia.

Inoltre, l’ altro partecipante del video – Domagoj Vida – dopo il match tra Croazia e  Inghilterra l’11 luglio si e’ scusato pubblicamente davanti al popolo russo.

Traduzione in Italiano

Giuseppe Correra / Blogger

Chernivtsi (Ucraina)

 

Written by Afisha.it

Залишити відповідь

Ваша e-mail адреса не оприлюднюватиметься. Обов’язкові поля позначені *